Archive for ottobre, 2012

Slash@Unipol Arena Casalecchio di Reno (BO)

 

 

Picture by Luca Hernandez Damassa (Live del 23/10/2012)

0

Gli Ishaq e il loro Inner City: Intervista ad Isacco Zanon

Qualche giorno fa ho ascoltato per la prima volta un disco molto particolare, oserei dire prezioso, intitolato Inner City. A dirla tutta, l’impressione è stata quella di trovarmi di fronte ad un sound molto raro nel nostro paese, ipnotico e sperimentale, dal sapore un po’ ambient (mi ricordava un po’ i Cocteau Twins, o i più recenti Sigur Ros). Ho scoperto che si tratta dell’album d’esordio di una band giovane dal nome Ishaq, originaria di Castelfranco Veneto, i cui componenti sono Isacco Zanon, Simone Zanon, Roberto Bordin e Jacopo Castellano che suonavano negli Elnoa; alla voce c’è Filippo Pietrobon, che prima era negli Ethienne.

READ MORE

2

I vincitori del Premio Tenco e del PIMI 2012

 

Lo storico Premio Tenco, dedicato alla canzone d’autore, è stato consegnato ad Afterhours (miglior album con Padania) pari  con Zibba & Almalibre (con Come il suono dei passi sulla neve), Enzo Avitabile (miglior album in dialetto, Black Tarantella) Colapesce (miglior esordio, Un meraviglioso declino) e Francesco Baccini (miglior album di interpretazioni, Baccini canta Tenco).Le Targhe saranno consegnate sabato 8 dicembre prossimo al Teatro Coccia di Novara.

Per quanto riguarda il PIMI (Premio Italiano Musica Indipendente) sempre gli Afterhours hanno ricevuto il famoso riconoscimento nella categoria “miglior gruppo” e Colapesce come “miglior album d’esordio” .

Nelle altre sezioni hanno vinto Edda quale “miglior solista”, Luca Sapio quale miglior album, per Who Knows, Teatro degli Orrori quale “miglior tour” , Diaframma come “miglior autoproduzione” con Niente di serio, MarteLabel come “miglior etichetta” e infine Tommaso Colliva quale “miglior produttore artistico”.

La consegna dei PIMI si svolgerà domenica 2 dicembre prossimo al Medimex, presso la Fiera del Levante di Bari.

0

Nuovo video per Lana Del Rey, dal titolo “Ride”

E’ uscito ieri un video di 10 minuti per il nuovo singolo di Lana Del Rey, dal titolo “Ride”. Reduce da successi quali Born To Die, Blue Jeans, Video Games e dall’ultima cover della famosa Blue Velvet, l’artista ha girato una sorta di cortometraggio  diretto da Anthony Mandler, che sarebbe una rappresentazione di quello che era  “L’America di un tempo”, vissuta da un personaggio moderno (la stessa Lana) che ci si immerge, ritrovando in essa una dimensione di libertà che oggi sembrerebbe perduta. In realtà somiglia più che altro alla ricerca (un po’ forzata) di un cliché sempre di moda, ovvero che la vera vita on-the-road americana e quindi il senso di indipendenza da essa evocata, sia rappresentata dai bikers e dal loro mondo.

Il video ha debuttato Mercoledì sera presso l’Aero Theatre di Santa Monica, in California, per un pubblico di appassionati e di discografici, tra cui il produttore del brano Rick Rubin. La proiezione sarebbe stata simile ad un evento stile hollywoodiano e all’arrivo di Lana Del Rey c’erano orde di fan e fotografi ovunque.

Al termine della proiezione, la bellissima cantante e Mandler si sono intrattenuti con il pubblico e alla domanda se fosse previsto un tour lei ha risposto negativamente, proponendo invece ai suoi fan di incontrarsi ogni domenica sul lungomare per una passeggiata sulla spiaggia insieme.

Lana Del Rey ha poi concluso la serata con queste parole: “Il mondo che ho creato intorno a me è finalmente bello come lo immaginai quando ho cominciato a scrivere musica e a sognare, e questa – come sapete – è una cosa molto rara. E per questo sarò eternamente grata a tutti i miei meravigliosi amici e partner  musicali e alla mia etichetta, che mi aiutano a far fiorire una visione, per essere parte di qualcosa che ora è più grande di noi. ”

 

 

Fonte: RollingStone.it

 

0

In arrivo le versione remix di Biophilia, ultimo disco di Björk

 

La cantante islandese Björk, a distanza di un anno esatto dalla pubblicazione del suo ultimo album d’inediti dal titolo Biophilia, ne ha realizzato una versione remix che si chiamerà Bastards. Il disco sarà disponibile il prossimo 20 novembre, insieme alla riedizione originale di Biophilia, anche su vinile 12”, su CD e in digital download. I mix sono stati eseguiti da nomi del calibro di  Hudson Mohawke,  Death Grips,  These New Puritans,  The Slips ecc. e sono stati tutti rimasterizzati da Mandy Parnell.

 

 

 

0