Our Reflections Category

Sanremo 2017: finora tutto bene

sanremo-2017-logo-ufficiale

Anche quest’anno il potente, chiacchieratissimo (nonchè unico) Festival della Musica Italiana sta generando i suoi frutti, che per molti corrispondono a termini quali pubblicità, visibilità, lancio di nuovi brani e conseguenti dischi: in altre parole fare business.

Questo spiega, in parte, il motivo per cui taluni artisti che normalmente non producono musica ma campano di altro (concerti revival, interviste, ospitate) vengano “riesumati” e condotti alla gogna mediatica, con tanto di polemiche e cliché cuciti addosso per l’occasione, sempre quelli ogni anno – ricordiamo tra le tante e più infelici, frasi del tipo: “Ma non era morto..?” oppure: “Quando si ritira..?” ecc. Voci alle quali non possiamo che dar ragione, in fondo. Attualizzando il discorso a Sanremo 2017, potremmo citare: Michele Zarrillo, Marco Masini, Albano, Gigi D’Alessio.

READ MORE

0

Le band più longeve del pianeta

 

– Mi ami..? E da quanto tempo mi ami..? – 

 

Incredibile a dirsi, ma Rolling Stone qui ha pensato di produrre una bella infografica che riassumesse, in termini proprio di classifica temporale, quali siano le band che mantengono intatta la loro line-up originale da più tempo.

Indovinate un po’ chi svetta lassù? Ebbene proprio loro, gli U2, con bel trentasei anni e tredici albums all’attivo, seguiti a ruota da Radiohead (ventinove anni per otto albums) e De La Soul, Café Tacvba e The Hives.

Verrebbe da chiedersi, di fronte a questo capolavoro in formato jpeg, quale sia lo scopo di una tale riflessione: è possibile determinare la riuscita di un progetto lungo una vita, in base ai cambiamenti interni di un gruppo, alle scelte personali, ai cambiamenti di rotta più o meno ragionati?

READ MORE

0

Lou Reed: un anno lungo un battito di ciglia

 

“Laurie se tristemente ascolti

 sappi una cosa su tutte quante

tu sei tutto ciò a cui ho pensato davvero

mentre la TV amplificava le urla

i fiocchi di neve cinerei

le sirene che strillano.” (Lou Reed)

 

Oggi, esattamente un anno fa, la notizia della sua morte risuonava inaspettata e grave, come un colpo sordo. Un terribile attimo durato secoli, quasi fosse un brutto sogno dal quale non ci si può svegliare nemmeno se ci s’impegna.

READ MORE

0

Songs Of Innocence e l’inconsistente trionfo dei capricciosi

Ebbene ce l’hanno fatta, dal comunicato di Apple apparso su SOI Removal (qui) sembra che i criticoni (e alquanto agguerriti) utenti di iTunes che hanno smosso mari e monti siano giunti alla meta.

E’ possibile cancellare il disco Songs Of Innocence dalle proprie librerie, in maniera definitiva. Almeno per quanto riguarda la sua versione gratuita.

READ MORE

0

Chi mi ama mi segua… Anche dopo che sono morto (Lucio Dalla)

 

Finalmente è arrivato il 5 marzo. Di per sè non avrebbe molto senso, come frase, anche se oggi è l’anniversario della nascita di Battisti, ma non è di quel Lucio che vogliamo parlare. Per noi bolognesi, il punto è che ieri era “il compleanno di Dalla” e l’Italia intera si sarebbe aspettata (d’altronde così è stato) un omaggio sentito, speciale, per un artista del suo calibro. Il solito campanilismo, verrebbe da dire, che ha come fine quello di osannare un legame, il senso di appartenenza che tutti abbiamo dentro di noi, ma di solito non si manifesta nei gesti, rimanendo nelle intenzioni.

READ MORE

0